Alla fine degli anni cinquanta,sulle scalette di via Michele Tenore ubicate presso la centralissima via Foria, nasceva un punto di ristoro inizialmente senza denominazione e senza nessuna tabella pubblicitaria.

I proprietari, don Corrado e donna Adelina, erano però ben conosciuti nel quartiere perché gestivano una piccola osteria-tavola calda ubicata a poca distanza e molto frequentata da operai e gente comune, attratta dalla squisitezza di quelle pietanze preparate sempre al momento e nella più  assoluta trasparenza e semplicità.

Nel tempo, si  rivelava però sempre più  piccolo quel localino per fare fronte alle esigenze di tanta gente, e troppo ridotto anche lo spazio comunicativo dove poter realizzare l’idea che don Corrado e donna Adelina stavano da tempo programmando.

Volevano mantenere inalterati tutti i valori fin lì  espressi, facendosi al contempo portatori ed interpreti di una nuova cultura gastronomica che a Napoli stava iniziando a trovare spazio :La zuppa di cozze.

E via nella nuova avventura.

La gente inizia a frequentare il nuovo locale gestito da “o nonno”  o più semplicemente si reca “ncoppa e scale”, attratta dalla voglia di gustare un altro modo di proporre la zuppa di cozze a Napoli.

Fin da subito si capisce che il “rosso” per il condimento é preparato in maniera perfetta e garantisce molto più gusto e qualità alle cozze e che la stessa zuppa, la quale  viene confezionata e cotta con grande maestria e capacità.

In quel punto di ristoro denominato poi ” da Corrado”, la zuppa assurge a  mito, perché diventa un’ ossessione quasi maniacale nella ricerca della perfezione e delle novità da inserire anno dopo anno in una simbiosi perfetta e ricercata. Ancora oggi questa simbiosi esiste, ancora oggi don Corrado esiste, ancora oggi la vera zuppa di cozze è “da Corrado”. E guai a contraddirlo perchè a novant’ anni e più sarebbe capace di scatenare l’inferno anche per una sola cozza messa fuori posto.

Meglio abbracciarlo e salutarlo come fanno tutti i napoletani, specie quelli di lunga militanza che con lui e con donna Adelina hanno creato sicuramente il posto più bello e caratteristico della nostra amata Napoli .

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.